Brusco e Roots in the Sky band presentano il nuovo album Guacamole al Bababoom festival venerdi 21 luglio.

Brusco è tornato più ispirato che mai, 'Guacamole' è album un disco dalle molteplicipi sfumature e sonorità. Il reggae dancehall la fa da padrone ma all'interno del nuovo album trovano spazio più generi e temi.

In 'Siamo sempre di più' si parla di originalità e personalità, 'Al primo piano, scala b, interno 3' invece è un piacevole esperimento, un lungo brano che unisce la tradizione dello stornello romano al cantautorato. Allegria e ottimismo nel primo singolo 'Una bella giornata come oggi', con omaggio al capitano della roma Francesco Totti, 'Paga tu' è dedicata a tutti coloro che hanno a che fare con un amico tirchio, e 'Omo de panza' è un inno alla cucina senza troppi fronzoli e apparenze.
Realtà, cinismo e ironia prendono il sopravvento su i 'Conti della serva', in cui Brusco elenca i nostri sprechi e le spese folli del nostro paese. 'Paraculo' parla di furbetti pronti a fare di tutto per ottenere vantaggi personali senza preoccuparsi del prossimo, 'O'Carnaval' racconta di un un maggiordomo incaricato di ingaggiare una ragazza in occasione di feste elitarie per vip, mentre i ritmi dancehall di 'Hattori Hanzo' testimoniano l'amore di Brusco per la musica giamaicana.

'Guacamole' è stato autoprodotto da Brusco stesso e realizzato con il contributo insostituibile di Ulisse Minati e Emiliano Rubbi. Alle registrazioni del disco hanno preso parte Andrea Ra, Diego Castaldi, Alessandro Inolti, Francesco Fioravanti, Pierfrancesco Cacace e Ulisse Minati, anche arrangiatore di tutti i brani. Completano la squadra di guest e musicisti Julia Lenti, Viola Inna Cantina e Janine Deberti.

BRUSCO Bio

Giovanni Miraldi, in arte Brusco, ha iniziato ed esibirsi dal vivo quando aveva solo 15 anni in occasione delle prime dancehall organizzate dal sound system One Love Hi Powa al Forte Prenestino, storico centro sociale di Roma. Era il 1990, anno delle prime “posse”, gruppi prevalentemente orientati verso il rap e con una coscienza politica legata al movimento studentesco. Con l’allora compagno di scuola Paolo II (rapper noto come Chef Ragù), Brusco diede vita alla Vatikan Posse utilizzando lo pseudonimo di Papa Giovanni.

Nel 1992 Brusco, che aveva nel frattempo cambiato il nome d’arte in Papa G, si unì alla neonata Villada Posse, band musicale composta da un vasto gruppo di amici che erano soliti riunirsi presso il noto parco romano di Villa Ada. Brusco e la Villa Ada Posse pubblicarono una tape nel 1993 e un cd nel 1996, entrambi ricercatissimi oggetti di culto tra i cultori di reggae e hip hop capitolino. Nel 2000 arriva il cambio di nome in Brusco e nasce una leggenda che si costruisce una carriera live a suon di singoli, compilation e collaborazioni. Nel 2001 arriva l’omonimo esordio ‘Brusco’, che contiene la hit istantanea ‘Ancora e Ancora”, dedicata alla A.S. Roma campione d’Italia nel 2000-2001.
Da quel momento Brusco non si è più fermato. Nel 2003 arriva ‘Si fa presto a dire …Brusco’, a cui seguiranno altri sette full lenght pieni di brani memorabili.A giugno 2013 è uscito il suo iltimo lavoro ‘Tutto Apposto’, firmato come Brusco e Roots in the Sky, ovvero la band che lo accompagna in studio e dal vivo. Oggi, nel 2017, le sorprese non sono finite e Brusco prepara un antipasto greatest hits per tutti i suoi fan, ovver la raccolta ‘All In’, in attesa del nuovo attesissimo album. 'Guacamole', nuovo album di BRUSCO, è in arrivo il 9 giugno, anticipato dal singolo 'Una Bella Giornata Come Oggi'.

NEWSLETTER

Rimani aggiornato sulle news del festival

Sostieni

Sottoscrivi la tessera del Ass.Bababoom

Merchandising

tshirt bababoom festival
Taglia
Colori

Organizza un Bababoom launch party nella tua città

Bababus dalle principali città italiane! Offerta limitata!

Le edizioni passate del Bababoom festival

Tutte le foto e i video